O.F.S.

O.F.S. SALICE SALENTINO

L’Ordine Francescano Secolare, (allora T.O.F.) viene costituito in Salice Salentino nell’anno del Signore 1895. Nell’anno successivo viene fondata, invece, la Confraternita del Terz’Ordine Francescano.

Il 5 novembre 1900 si riunisce l’“Amministrazione della Congrega” presieduta dal Priore pro tempore Pasquale Frassanito e viene definita e assunta la proprietà del terreno per l’erigenda “Cappella Gentilizia” confinante con il Cimitero di Salice Salentino. Con tale atto in bollo riportato nell’Ufficio del Registro di Campi Salentina, il Priore viene investito di “diritto e di fatto e ne disporrà come per legge”. Successivamente viene redatto un atto di bollo da trentatré terziari francescani, fondatori e componenti del “Costituito Ordine di San Francesco”. Nel 1929 seguono lavori di ampliamento della Cappella Cimiteriale. Emerge, anche se in modo discreto, la presenza del Direttore Spirituale che oltre a rappresentare il riferimento della fede è garante dello Spirito Francescano della Confraternita, e con il suo prestigio avvalla la coesistenza “Spirito–Tomba” nella Confraternita stessa, che poi nel corso degli anni viene a configurarsi sempre più prepotentemente nel Terz’Ordine Francescano di Tomba. Nel 1963, essendosi ormai imposta la nuova concezione “Tomba–Spirito”, nel Verbale di adunanza del 24 ottobre, con delibera specifica si richiama l’attenzione che… “Essere terziari non è come qualcuno può pensare un rifugio per la morte…”.

Nel 1977 due fratelli chiedono ed ottengono il passaggio dal TOF di tomba a quello di Spirito e ciò avviene senza alcuna formalità. Con l’intervento della Ministra Regionale Immacolata Frisenda e dell’Assistente spirituale regionale, P. Luigi Aloisi, viene dato consenso di autentica fede francescana all’OFS di Salice Salentino.

Dal 2007 la Fraternità di Salice è intitolata a Fra’ Giovanni Donnicola, frate questuante umile, generoso e sottomesso, vissuto nella seconda metà del ‘900.

Condividi questo post